“Tutti giù in Cantina – Festival della Cultura del Vino” – Velletri

Torna il Festival della Cultura del Vino “Tutti giù in Cantina” a Velletri nella sede CREA-VE, da venerdì 8 a domenica 10 settembre si alterneranno degustazioni guidate, installazioni artistiche, reading enoletterari, visite guidate ai vigneti e il consueto prestigioso banco d’assaggio con oltre 50 grandi cantine da tutta Italia da gustare grazie alla classica tracollina con bicchiere. Programma più ricco e vario che mai, supportato anche da un’area food che unirà il cibo di strada con le tradizioni locali per l’evento di pre-apertura della 87esima Festa dell’Uva e dei Vini prevista a Velletri nei giorni 30 settembre – 1 ottobre.

La novità più importante di questa terza edizione è sicuramente la presenza come ospite della Grecia, con i suoi vini e le sue produzioni agroalimentari, grazie alla concessione del Patrocinio Morale da parte dell’Ambasciata di Grecia a Roma. Venerdì 8 si terrà una degustazione guidata di vini greci mentre per tutta la durata della manifestazione sarà attivo uno stand con i sapori tipici gestito da Ellenikà società di distribuzione.

La manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Velletri, mentre l’organizzazione vede in primo piano ancora una volta l’associazione culturale “Idee in Fermento” di Velletri (www.ideeinfermento.it), il CREA-VE che ospiterà l’evento nella storica struttura di via della Cantina Sperimentale e l’associazione culturale “Manacubba”, il tutto in collaborazione con l’Associazione Enologi ed Enotecnici d’Italia (sez. Lazio-Umbria) e la Delegazione Fisar di Roma e Castelli Romani.

(continua a leggere)

Le stagioni della vite si conclude con la festa della vendemmia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Grande e degna conclusione per l’iniziativa “Le stagioni della vite” che ha visto coinvolta la Delegazione di Roma e Castelli Romani in alcuni incontri di approfondimento presso l’istituto di ricerca del Crea di Velletri (già Cantina Sperimentale e Regio Vivaio), dotato anche di un vigneto didattico oltre che di laboratori e una cantina completamente attrezzata. Sabato 19 settembre i sommelier in visita alla struttura, guidati come sempre dal prof. Paolo Pietromarchi (responsabile dei corsi di Velletri e Anzio nonché enologo ricercatore presso il Crea appunto), hanno quindi potuto approfondire le tematiche della maturità dell’uva, dalle attenzioni alle analisi tecniche a quelle rientranti nella parte sensoriale e organolettica. Quasi mai, infatti, ci si basa solo sulla misurazione dei parametri fondamentali (zuccheri, acidità ecc.) per decidere il momento giusto per vendemmiare. Rimane infatti fondamentale la sensibilità dell’uomo, produttore e/o enologo che sia, in funzione dell’idea di vino che si vuole raggiungere. La giornata iniziata in vigneto è quindi proseguita nei laboratori e poi nella cantina dell’istituto sperimentale di Velletri, dove tra l’altro è stato selezionato uno dei lieviti più importanti per le vinificazioni in zone fredde (attualmente commercializzato da un’azienda leader del settore con tanto di attribuzione della provenienza). I sommelier hanno quindi potuto affrontare, in piccolo, il lavoro del cantiniere schiacciando le uve e discutendo dell’uso dei lieviti così come della solforosa e di tanti altri aspetti meno conosciuti, questioni prettamente tecniche che hanno però importanti ricadute anche sulla fase degustativa. Conoscenze che, in realtà, possono fare la differenza per un sommelier, chiamato a confrontarsi con un pubblico sempre più esigente e preparato.

Svolta l’attività più importante, con grande soddisfazione di tutti i presenti, si è data conclusione alla giornata con la consegna dei diplomi di partecipazione, da parte della responsabile dell’istituto di ricerca di Velletri dottoressa Francesca Cecchini, e con un pranzo a cura dell’associazione Amici di Ratatouille di Roberto Dominizi nello splendido giardino botanico adiacente il vigneto didattico. Qui la sede Fisar di Velletri ha messo a disposizione i vini di alcune delle realtà emergenti dell’enologia locale (Di Palma Riccardo, Le Quattro Vasche, Marco Serra, Veliterna Vini) invogliando i colleghi romani ad approfondire queste nuove produzioni, orientate alla qualità e gestite quasi tutte dalle nuove generazioni.

“Siamo felici di aver ospitato queste occasioni di approfondimento – ha commentato la Cecchini – e speriamo di aver offerto spunti importanti per l’aumento delle conoscenze di ognuno dei presenti. Visto il successo di questa prima occasione, speriamo infine di poter contare su una seconda edizione l’anno prossimo”.

Le stagioni della vite

Ultimo appuntamento degli incontri della sere “Le stagioni della vite”, come sempre presso la storica “Cantina Sperimentale” di Velletri.

Una giornata-evento interamente dedicata alla vendemmia alla quale non si potrà mancare. Il programma sarà articolato e prevede di partecipare attivamente sia alla fase di raccolta delle uve sia alle prime fasi di trasformazione di questa in vino, e sarete proprio voi i protagonisti di questo “miracolo”.

Ovviamente il tutto sarà supportato dalle nozioni tecniche e scientifiche del dott. Paolo Pietromarchi, che ci ha accompagnato durante questi seminari, ma anche da altri ricercatori ed enologi.

La giornata prevede poi il pranzo direttamente presso la Cantina Sperimentale per festeggiare, come da tradizione, anche l’avvenuta raccolta.

Oltre ai piatti del territorio che verranno preparati e cucinati sul posto dallo chef (e nostro collega sommelier) Roberto Dominizi, saranno presenti i produttori di vino dell’areale veliterno che proporranno i loro vini in accompagnamento alle pietanze. Il costo del pranzo è come sempre di euro 25. Affinché tutto possa essere organizzato nei dettagli vi preghiamo di comunicare entro il 15 settembre i nominativi di coloro che intendono partecipare al pranzo (anche degli eventuali ospiti)

Perché diventare sommelier?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Perché diventare ‪#‎sommelier‬?

Riconoscerai la qualità… E la apprezzerai.
Ripasserai un po’ di geografia… Ma sarà divertente.
Troverai nuovi amici… E diventeranno compagni di bevute (ma con giudizio).
Ti si apriranno nuovi orizzonti lavorativi… Che tu sia in cerca di un nuovo lavoro o di un’entrata aggiuntiva.

Se ti abbiamo un po’ stuzzicato segnati queste date per l’inizio dei corsi di Primo Livello a ‪#‎Roma‬:

– 21 ottobre (Hotel Borromini Roma)
– 3 novembre (Sheraton Roma Hotel & Conference Center)

Per informazioni e iscrizioni potete scrivere a info@sommeliers.it o visitare la pagina Facebook della Fisar Roma.

 

Questo autunno anche ai Castelli Romani e ad Anzio potrai dare una svolta alle tue passioni con il percorso per diventare ‪#‎sommelier‬!

Ti aspettiamo con i corsi di Primo Livello a

‪#‎Velletri‬ con inizio il 30 settembre (Sede Crea-Enc – Cantina Sperimentale)

‪#‎Anzio‬ con inizio il 20 ottobre (Albergo Lido Garda)

Per informazioni e prenotazioni potete scrivere a corsopersommelier@gmail.com o chiamare il 339.8737045