Diventa sommelier con la Fisar, tra ottobre e novembre corsi in partenza a Roma (Eur e Parioli) e Velletri

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Ricomincia l’attività formativa della Delegazione Autonoma di Roma e Castelli Romani, venerdì 21 settembre serata di inaugurazione dei corsi 2018-2019 con apericena all’Hotel Villa Eur

 

Dai un senso alla tua passione” è uno degli slogan più attuali dell’attività formativa della FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori), un impegno che la Delegazione Autonoma “Roma e Castelli Romani” sta programmando con tre nuovi corsi di Primo Livello tra ottobre e novembre a Roma in zona Eur e in zona Parioli, e poi a Velletri. Tra fine anno e inizio 2019 sono previsti poi corsi nelle sedi di Anzio e Marino, ma potrebbero esserci anche altre sorprese visto che la richiesta è tanta e il territorio così vasto che merita più punti di contatto, per qualsiasi informazione si può scrivere a info@fisar-roma.it o visitare il sito www.fisar-roma.it. Intanto venerdì 21 settembre si terrà una serata di inaugurazione dell’anno formativo 2018-2019 nella nuova sede attivata in zona EUR.

Tornando ai corsi di Primo Livello già pronti, il via ci sarà lunedì 1 ottobre presso l’Hotel Villa Eur (Piazzale Marcellino Champagnat, 2), poi giovedì 11 ottobre sarà la volta della sede storica di Velletri (CREA Viticoltura Enologia – via Cantina Sperimentale, 1) mentre mercoledì 28 novembre ripartirà il corso all’Hotel Polo (Piazza Bartolomeo Gastaldi, 4 – Parioli).

Diventare sommelier Fisar è la conclusione di un percorso fatto di passione, ma anche un modo per attivare diverse opportunità lavorative. Il corso è aperto a tutti, l’aspirante sommelier viene infatti guidato dapprima nella conoscenza delle tecniche e delle lavorazioni del vino (ma anche della Birra e dei Distillati) nel Primo Livello, nel Secondo affronta i vitigni e le varie regioni di produzione in Italia e nel resto del mondo, infine al Terzo Livello impara ad abbinare vino e cibo. Il tutto con l’accompagnamento di alcune figure di riferimento formate e certificate da appositi esami interni alla Fisar. Innanzitutto il Direttore di Corso, che segue i corsisti passo passo dall’inizio alla fine della formazione ed è il soggetto di riferimento per qualsiasi questione didattica o burocratica, poi i Relatori che invece cambiano di lezione in lezione (essendo autorizzati ad insegnare solo alcune materie e previo esame di abilitazione), infine il Delegato che – in quanto responsabile unico delle attività Fisar della Delegazione – è sempre a disposizione per qualsiasi chiarimento. Il tutto nell’inquadramento nazionale FISAR, con i Coordinamenti territoriali (Roma e Castelli Romani naturalmente è in quello del Centro Italia), la Giunta e il Presidente Nazionali.

Ma in cosa consiste il corso? In una dozzina di lezioni e alcune “uscite” per ogni livello, le lezioni si tengono sempre lo stesso giorno della settimana con orario 20-22 e sono composte da due parti distinte: la prima è dedicata alla classica didattica frontale mentre la seconda è orientata alla pratica di degustazione. Fin dal primo incontro i corsisti avranno modo di degustare vini (ma anche Birre e Distillati) affinando e mettendo così alla prova le proprie capacità sensoriali. Un’attività che ha solo bisogno di essere allenata e guidata secondo parametri scientifici e didattici, rodati ormai da oltre 40 anni di attività a livello nazionale e da 25 a livello locale. Con l’iscrizione i corsisti riceveranno anche il materiale didattico per la parte teorica (libri, schede di degustazioni, matite, penne ecc.) e per la parte pratica (valigetta porta bicchieri, 4 calici da degustazione Rastal Vinum, cavatappi ecc.) ma – diventando soci FISAR a tutti gli effetti – avranno anche accesso ad una serie di ulteriori vantaggi: rivista trimestrale “Il Sommelier”, Guida Slowine (Fisar è partner di Slow Food), sconti per gli ingressi alle principali manifestazioni enologiche nazionali (Vinitaly ecc.), sconti presso le attività convenzionate sul territorio (Enoteche Rocchi, Bomprezzi e Baranci a Roma; Enoteche “Ivo’s Bar” e “Decanter” a Velletri ecc.).

Le attività della Fisar Roma e Castelli Romani non si concentrano solo sui Primi Livelli, sono infatti in partenza anche i Terzi Livelli di Roma (Villa Eur 11/09 – Polo 12/09), Marino (Gotto d’Oro 24/09) e Velletri (26/09), nonché il Secondo Livello di Anzio (Hotel Lido Garda 2/10). Non mancheranno poi le degustazioni guidate, vere serate di approfondimento su territori, vitigni e aziende con ospiti importanti e vini di grandissimo pregio, il cui calendario sarà diffuso a breve.

Qualsiasi informazione può essere richiesta inviando una mail info@fisar-roma.it o visitando il sito www.fisar-roma.it mentre per i corsi si può anche chiamare direttamente il 3398737045.

Nuovo Primo Livello ad Anzio dal 20 febbraio

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

La Fisar Roma e Castelli Romani torna ad Anzio con un nuovo corso di Primo Livello, sede saranno sempre le sale dell’Hotel Lido Garda in Largo G. Caboto.

Si partirà il prossimo 20 febbraio, le lezioni inizieranno alle 20 per terminare circa due ore dopo, comprendendo come sempre unaprima parte teorica e una finale di degustazione pratica con 3 vini ogni sera.

Il costo del corso è di Euro 400 + 70 per la tessera annuale Fisar, per qualsiasi informazione si può scrivere a corsopersommelier@gmail.com o chiamare il numero 339.8737045.

Chi ha già le idee chiare può iscriversi versando direttamente un anticipo per il corso, fissato in Euro 100, sul conto corrente intestato a DELEGAZIONE AUTONOMA FISAR ROMA E CASTELLI ROMANI – VIALE DEL PATTINAGGIO, 100 – 00144 ROMA
IBAN: IT41L0311103226000000006628
con la causale “Iscrizione corso per sommelier Fisar Delegazione Roma Sede di Anzio – Anticipo di Nome e Cognome“.

Nuovo corso di Primo Livello ad Ariccia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Una nuova sede nei Castelli Romani per i corsi di formazione della nostra Delegazione, si tratta della cantina “Fontana di Papa” di Ariccia (Fontana di Papa Vini d’Italia, via Nettunense km 10,800), cooperativa nata nel 1959 che ha fatto conoscere i vini dei Castelli Romani in tutto il mondo.

I corsi per aspiranti sommelier Fisar inizieranno il 15 febbraio 2018 e si terranno nella grande sala dove i viticultori soci della cooperativa si riuniscono abitualmente, per affrontare le tematiche del territorio e del mercato vitivinicolo nazionale ed internazionale.

Il costo del corso è di Euro 400 + 70 per la tessera annuale Fisar, per qualsiasi informazione si può scrivere a info@fisar-roma.it o chiamare i numeri 338 4141370 – 393 5741485.

Chi ha già le idee chiare può iscriversi versando direttamente un anticipo per il corso, fissato in Euro 100, sul conto corrente intestato a DELEGAZIONE AUTONOMA FISAR ROMA E CASTELLI ROMANI – VIALE DEL PATTINAGGIO, 100 – 00144 ROMA
IBAN: IT41L0311103226000000006628
con la causale “Iscrizione corso per sommelier Fisar Delegazione Roma Sede di Ariccia – Anticipo di Nome e Cognome“.

NUOVI CORSI di PRIMO LIVELLO e DATE di partenza dei CORSI di SECONDO LIVELLO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Inverno caldo per la nostra Delegazione, sono infatti in programmazione due nuovi corsi di Primo Livello sul territorio, di seguito le date di inizio e le sedi (in un caso è prevista anche una degustazione prima dell’inizio delle lezioni).

PRIMO LIVELLO

ARICCIA – Cantina Fontana di Papa, Via Nettunense Km. 10,800 – 15 febbraio

ANZIO – Hotel Lido Garda, Largo G. Caboto – 20 febbraio
All’Hotel Lido Garda il 26 gennaio è prevista una degustazione-seminario sull’Amarone della Valpolicella per presentare il corso, sulla pagina Facebook trovate tutti i dettagli

Il costo del corso è di Euro 400 + 70 per la tessera annuale Fisar.
Gli interessati possono iscriversi versando direttamente un anticipo per il corso, fissato in Euro 100, sul conto corrente intestato a DELEGAZIONE AUTONOMA FISAR ROMA E CASTELLI ROMANI – VIALE DEL PATTINAGGIO, 100 – 00144 ROMA
IBAN: IT41L0311103226000000006628
con la causale “Iscrizione corso per sommelier Fisar Delegazione Roma Sede di XXXXX (Anzio o Ariccia) – Anticipo di Nome e Cognome“.

Qualsiasi ulteriore informazione può essere richiesta scrivendo a info@fisar-roma.it per la sede di Ariccia o a corsopersommelier@gmail.com per la sede di Anzio.

 

Cogliamo inoltre l’occasione per inserire le date di partenza dei corsi di Secondo Livello.

SECONDO LIVELLO

19 febbario – GOTTO D’ORO (Marino)

21 febbraio – POLO HOTEL (Roma – Parioli)

27 febbraio – SHERATON HOTEL (Roma – EUR)

28 febbraio – AULA MAGNA CREA (Velletri)

 

Ovviamente qualsiasi supporto dei nostri soci per spargere la voce, magari condividendo questo post sui social e/o invitare amici e conoscenti ad iscriversi, è ben gradito!

Primo Livello Sheraton (EUR) – Si inizia il 7 novembre!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

La data di inizio corso di Primo Livello presso la sede di Roma Eur (Hotel Sheraton, viale del Pattinaggio 100) è stata posticipata per cause tecniche non dipendenti dalla nostra volontà.

La nuova data di inizio corso Primo Livello è martedì 7 novembre.

Ci scusiamo per il disguido.

Nuovi corsi per Sommelier, ecco le date del Primo Livello a Roma e dintorni

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Come ogni anno, prima di andare in pausa con tutte le attività istituzionali, la Delegazione Fisar Roma e Castelli Romani comunica le date dei nuovi corsi di Primo Livello in partenza tra settembre e ottobre nell’area di competenza.
Ecco quindi di seguito gli appuntamenti da non perdere per chi vuole iniziare questo percorso di conoscenza del mondo del vino in una grande Federazione, pronta ad accogliervi nel migliore dei modi.
Roma città
– Sheraton Hotel (zona EUR) – Inizio corso 24 ottobre
Per motivi tecnici indipendenti dalla nostra volontà siamo costretti a posticipare la data di inizio del corso di Primo Livello allo Sheraton Hotel (zona EUR) a martedì 7 novembre.
Ci scusiamo per il disguido

– Polo Hotel (zona PARIOLI) – Inizio corso 25 ottobre

Per i corsi di Roma si possono chiedere informazioni scrivendo a: info@fisar-roma.it
Fuori Roma
Velletri (sede CREA VE) – Inizio corso 4 ottobre
Anzio (Hotel GARDA) – Inizio corso 3 ottobre
Marino (Salotto del Vino, presso Gotto D’Oro) – Inizio corso 16 ottobre
Per le informazioni sui corsi fuori Roma si può scrivere a: corsopersommelier@gmail.com

FISAR Roma e Castelli Romani con il Gotto d’oro, a ottobre corso per sommelier in cantina

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Oltre 70 gli intervenuti alla presentazione di giovedì 18 maggio nel Salotto del Vino con la degustazione dei vini della nuova linea Vinea Domini

Gotto d'Oro - Fisar presentazione 18,05,2017 5

Formazione e promozione, sono queste le linee guida della nuova iniziativa della cantina cooperativa “Gotto d’oro” di Marino, che ha organizzato un corso per sommelier in collaborazione con la Delegazione di Roma e Castelli Romani della FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori). La presentazione dell’iniziativa, con annessa degustazione di tre etichette della nuova linea Vinea Domini, si è tenuta giovedì 18 maggio nel Salotto del Vino, la splendida sala conferenze realizzata accanto all’area produttiva della cantina. Ed è proprio in questo spazio che si terrà il corso in partenza ad ottobre, appuntamento a quanto pare molto atteso vista la grande partecipazione di giovedì 18. Oltre 70 i curiosi e gli appassionati di vino intervenuti e accolti dal Presidente Luigi Caporicci, che ha salutato e introdotto l’iniziativa, mettendo l’accento sulla possibilità che nuovi professionisti del vino formati sul territorio possano fungere da ambasciatori delle eccellenze locali.

“L’evento di questa sera è per noi molto importante – ha sottolineato Caporicci – perché va nella direzione di crescita che abbiamo intrapreso anche con la nuova linea Vinea Domini. Una crescita nell’offerta, quindi, unita a una crescita di conoscenza, un approccio che riteniamo utile per la nostra azienda e per il territorio. Favorire l’approccio consapevole al vino, per passione o per farlo diventare un lavoro, è la chiave del successo anche per noi produttori”.

Parola poi a Paolo Pietromarchi, enologo e Direttore Corsi Fisar, che ha presentato la didattica e lo spirito che contraddistingue la Federazione a livello nazionale e locale, portando anche i saluti del Delegato Filippo Terenzi. Successivamente si è tenuto un piccolo approfondimento su come si articolano le lezioni del corso, una specie di introduzione al grande e affascinante mondo del vino affidata a Paolo Peira, enologo consulente della Gotto d’oro nonché docente Fisar. Infine degustazione di tre etichette della Vinea Domini, la nuova linea dedicata all’alta qualità dalla cooperativa con sede a Marino, ovvero Viognier, Cabernet Sauvignon e Vermentino (vendemmia tardiva). Una degustazione simile a quelle che accompagnano ogni singola lezione del corso per sommelier, guidata a due voci da Peira e da Fabio Ciarla, giornalista e docente FISAR.

Vista l’ampia adesione all’iniziativa ci si aspetta un grande numero di partecipanti anche al corso, che partirà a metà ottobre con cadenza settimanale (12 lezioni con degustazione) in orario serale. Per qualsiasi informazione sulle modalità di iscrizione ci si può rivolgere al Gotto d’oro (web: www.gottodoro.com/ – Facebook: www.facebook.com/gottodororoma) o alla Fisar tramite la mail corsopersommelier@gmail.com o sul sito www.fisar-roma.it.

Open Day a Lariano per un nuovo corso di formazione

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Si svolgeranno sabato 25 e domenica 26 febbraio gli Open Day organizzati a Lariano, presso il centro commerciale “Pavan”, per presentare i corsi FISAR di formazione per sommelier e raccogliere le iscrizioni.

Appuntamento quindi sabato 25 febbraio dalle 18 alle 20 e poi domenica 26 dalle 11 alle 13. Saranno presenti sommelier e relatori Fisar della nostra Delegazione, ma sarà possibile anche degustare gratuitamente alcuni vini cominciando subito a far…pratica!

Calici di Stelle a Velletri, successo Fisar

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

L’appuntamento con Calici di Stelle si è ripetuto a Velletri sabato 8 agosto, una decima edizione in città firmata dal successo della presenza della FISAR che ha accompagnato le degustazioni dei vini delle sette aziende presenti. Si è trattato a tutti gli effetti della prima uscita di gruppo per i sommelier formatisi interamente a Velletri, con i corsi tenuti nella struttura del CRA-ENC (ex Cantina Sperimentale), ed è stata fonte di emozioni per tutti ma soprattutto con un bilancio complessivo di sicuro successo. La presenza della FISAR ha aggiunto un tocco di professionalità al servizio ma anche al racconto dei vini stessi, così come testimoniato dalle molte persone che hanno approfondito la conoscenza di quanto in degustazione. Una crescita che è piaciuta alle stesse aziende, che non hanno mancato di complimentarsi con i responsabili della FISAR di Velletri così come gli organizzatori, da Mauro Leoni della Confesercenti all’assessore alla Cultura del Comune di Velletri, Ilaria Usai, e a quello all’Agricoltura Orlando Pocci.
La serata, partita leggermente in ritardo a causa del forte vento che nel pomeriggio non aveva permesso di completare l’allestimento in particolare della parte gastronomica (curata dall’associazione Amici di Ratatouille diretta dallo chef, e sommelier FISAR, Roberto Dominizi), è proseguita alla perfezione sotto i portici del palazzo comunale in piazza Cesare Ottaviano Augusto ben oltre la mezzanotte. Non sono mancate le attrazioni anche per chi ha preferito non degustare vino con la musica di Marité e le osservazioni astronomiche e le visite ai Musei cittadini. Aperto anche il famoso Tempietto del Sangue, che era così possibile ammirare in tutta la sua bellezza.
In degustazione 25 vini di sette aziende, tutte del territorio, da quelle di più ampie dimensioni come Casale del Giglio o Veliterna Vini, a quelle più piccole, come Azienda Agricola Marco Serra o Azienda Agricola Di Palma Riccardo, insieme a realtà già conosciute come Colle delle Cese, Donato Giangirolami e Le quattro vasche. Con un ticket di 10 euro gli appassionati hanno così potuto godere dei vini e di un assaggio gastronomico da abbinare, grazie ai consigli dei sommelier FISAR, ai vini stessi per un’esperienza sensoriale di un certo livello.
La Fisar continuerà il suo compito di formazione a Velletri con i corsi per diventare sommelier (il prossimo di primo livello partirà il 30 settembre, per info e prenotazioni ci si può rivolgere ai recapiti corsopersommelier@gmail.com – 3398737045 o sulla pagina Facebook) ma anche di spinta per la realizzazione di un gruppo di esperti che conoscano e apprezzino i vini del territorio per parlarne poi all’esterno, da appassionati o da operatori in ristoranti, enoteche e alberghi.

Incontri in vigna a Velletri

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Un pullman da Roma e tutto il gruppo dei neo-diplomati a Velletri per un totale di circa 40 sommelier che hanno partecipato, sabato 21 febbraio, ad un appuntamento di verifica e approfondimento delle nozioni sulla potatura e la manutenzione del vigneto.
Sede, ovviamente, la bellissima struttura del CRA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria) di via della Cantina Sperimentale a Velletri, ovvero l’Unità di ricerca per le produzioni enologiche dell’Italia centrale diretta da Francesca Cecchini, che ha fatto gli onori di casa accogliendo tutti i partecipanti in questo luogo storico, già “regio vivaio” e poi “cantina sperimentale” appunto. La parola è poi passata a Paolo Pietromarchi, docente FISAR e ricercatore CRA, per il quadro teorico sulla potatura invernale, sulle tipologie di impianto e sui sistemi di manutenzione del vigneto. La parte successiva, direttamente in vigna per visitare le forme di allevamento del vigneto didattico e per assistere ad alcuni esempi di potatura, è stata gestita invece da Giorgio Colatosti, consulente presso diverse aziende in Italia e all’estero. Interessante per tutti i presenti anche la visita alla “banca dati” del CRA, con il vigneto dove si conserva il germoplasma di tutti i vitigni autoctoni dell’Italia Centrale, un bene prezioso che anche nella stessa Velletri forse in pochi conoscono.
La passeggiata e l’esperienza sul campo, viste anche le condizioni atmosferiche piuttosto rigide, hanno messo una gran fame a tutti i presenti, che si sono poi diretti verso l’azienda vinicola Le Rose – all’incrocio dei territori di Velletri, Genzano e Lanuvio – per una visita alla cantina e il pranzo a cura dell’Associazione Amici di Ratatouille.
Giornata intensa e ricca di spunti, che rimette Velletri e la splendida struttura del CRA al centro dell’attenzione della FISAR.